Aldo Maria Pero

Una straordinaria fantasia creativa

Il lavoro di Ilenia Rosati è la traduzione in termini figurativi dei concetti espressi dal grande storico olandese Johan Huizinga nel suo Homo Ludens, in cui esprimeva la teoria secondo la quale l’uomo, posto di fronte alle difficoltà dell’esistenza, si conforta in due modi, attingendo il sacro o stordendosi nel gioco esorcizzante nel quale i grandi terrori notturni vengono tradotti in immagini festose,in mostri dall’aspetto accattivante sino ad attingere il fiabesco.
Il gioco condotto da Ilenia Rosati ha insieme tale caratteristica ludica ed una straordinaria fantasia creativa che si rifrange nei mille dettagli di una visione che trascina l’osservatore in mondi almeno temporaneamente rassicuranti nei quali il nemico non sembra in grado di incutere timore ma, ma anzi si propone come un cordiale vicino di casa con il quale siano possibili tranquilli rapporti.
Il vigore delle invenzioni della Rosati è tale da poter affrontare la grande scala,la dimensione dei murales nei quali trascrivere e comunicare un senso di serenità al pubblico che li frequenta.
Aldo Maria Pero